Oggi parliamo di una Breaking News, che al momento è ancora nella fase di beta testing e riguarda quindi solo pochi fortunati: la nuova lead form ad extension!

Se fino ad oggi invidiavamo ai nostri colleghi del Social Advertising la possibilità di inserire nei loro annunci Facebook e Linkedin dei form immediati, stiamo per ricevere un regalo di natale con i fiocchi da Google.

 

La nuova estensione promette di funzionare a grandi linee come le Lead Ads social, call to action e form che si apre al click, per facilitare la lead generation a partire dagli annunci testuali nella Serp, ma diamo un’occhiata nel dettaglio a qualche screen proveniente dagli Usa.

 

 

L’estensione viene creata suppergiù come tutte le altre, settabile a livello di account, campagna o adgroup, con la differenza che al momento le call to action sono pre-stabilite, possiamo scegliere tra alcune cta presenti, e poi customizzare con un breve testo di 20 caratteri.

L’estensione graficamente rientra nel classico layout, ma è identificata da una clipboard.

 

Per quanto riguarda il form stesso, la parte più interessante della nuova estensione, abbiamo un po’ più di libertà di movimento, e possiamo scegliere sia l’immagine di background del post, ovviamente inserire una headline e il nome dell’azienda (20 e 25 caratteri) e poi infine una descrizione poco più lunga di un SMS.

Alla fine, possiamo scegliere i campi del form e obbligatoriamente inserire il link alla privacy policy.

Cosa cambia?

Innanzitutto la lead ad extension può essere collegata con un webhook al CRM, e così otteniamo un duplice vantaggio:

1) riduciamo almeno di un click il percorso dell’utente dalla ricerca al lead, rendendo il tutto più facile e immediato

2) inviamo direttamente i lead al crm, e sono quindi immediatamente lavorabili

Abbiamo però anche dei contro, primo su tutti la necessita di veicolare tutto il nostro messaggio unicamente nell’annuncio di testo, che rispetto ai post delle social Lead Ads ha spazio limitato, niente grafica accattivante ecc.

In secondo luogo, se è vero che accorciamo il percorso dell’utente, è anche vero che non possiamo ottenere più informazioni del semplice nome+mail+numero+cap, non possiamo quindi qualificare ulteriormente i lead, ne veicolare le informazioni più complesse tramite una Landing Page.

In soldoni? Un tool sicuramente interessante, forse non adatto a tutti i tipi di business, che non vedo l’ora di poter sperimentare nel mio mcc!

Stay in Touch with Eleonora!